www.zampadicane.it

Home Page : Articolo : Stampa

La mastite nel cane: un'infiammazione che si presenta nelle cagne che allattano
Pubblicato il: 24/04/2012  Nella Sezione: Salute del cane
La Mastite nel cane è un’infiammazione della ghiandola mammaria, che può prevedere la sua manifestazione su una mammella o più di una. Essa si verifica, nella stragrande maggioranza dei casi, nei cani che allattano o che sono nel corso di una gravidanza isterica. In poche parole, il latte ristagna all’interno della ghiandola, perché in eccesso, rispetto alla quantità di cuccioli da sfamare. 
Per il padrone è indispensabile controllare, nella durata di questo periodo, sempre le mammelle del cane.
 
Come si controllano le mammelle della cagnolina
Il controllo avviene tramite palpazione ed i sintomi di una Mastite sono:
- Presenza di duroni alla palpazione;
- Il latte ha una colorazione sporca con residui di sangue;
- La cagna può presentare febbre, vomito, diarrea, spossatezza.
 
E’ importante portare il cane dal veterinario subito, una volta che ci siamo accorti che il cane presenta questi sintomi.
Infatti, la Mastitedel cane ha un decorso molto veloce e può provocare conseguenze gravi:
- Formazione di tumori;
- Esplosione della mammella: una lacerazione vera e propria, che farà perdere al cane molto sangue e pus.
Un pericolo per la sua sopravvivenza, e quella dei cuccioli. 
Il veterinario somministrerà una cura antibiotica; l'assorbimento del latte in eccesso tramite alcuni farmaci o attraverso l’aspirazione manuale con aghi appositi.
Non vi è prevenzione, l’unica cosa possibile è osservare il cane e seguirlo costantemente in questo momento delicato della sua vita.