NEWS Il postino spruzza spray al peperoncino sul muso del cane


Gli spruzzava sul muso lo spray al peperoncino. Regolarmente e senza motivo. Un postino di San Diego è stato ripreso a maltrattare il cane di una delle famiglie a cui portava la posta. Il video mostra anche Pupa, barboncino bianco di sette anni adottato in un rifugio, che si contorce dal dolore e strofina il muso per terra.

Ad accorgersene è stato lo stesso proprietario: allarmato da una strana macchia che ha visto nel suo cortile, è andato a riguardarsi tutti i video di sorveglianza per scoprire che per ben dieci volte in un mese il postino spruzzava qualcosa addosso al suo barboncino con una bomboletta. Una «regolarità» che ha causato al cane molto dolore, oltre a problemi respiratori e bruciore cronico agli occhi.

Il proprietario Alfonso Galindo è rimasto «straziato» dalla visione del suo cane che si contorceva dal dolore. E ha pubblicato questo video per
Nelle immagini si vede Pupa abbaiare con eccitazione vicino al cancello, chiuso, mentre il postino si avvicina alla sua casa. Poi all'improvviso inizia a toccarsi il muso, a strusciarsi e contorcersi per terra, mostrando segni di grande sofferenza.

«Non avrei mai sospettato del postino... È stato straziante, è stato davvero straziante. Sono senza parole... mi fa star male». Racconta il signor Galindo, affermando che «Pupa è un cane dolce» e non aggressivo e che anche i suoi due figli - Alfonso Jr di 3 anni e Regina di 1 -, che interagiscono regolarmente con il cane di casa, «hanno sviluppato problemi respiratori negli ultimi sei mesi, compatibili con le sostanze chimiche dello spray al peperoncino che si depositava sulla pelliccia del cane». «Credo che quello che quell'uomo ha fatto alla mia famiglia sia criminale».

«A nome del servizio postale degli Stati Uniti, vogliamo scusarci con la famiglia Galindo e con Pupa», si legge in una dichiarazione ufficiale dell'ente. «Non permettiamo ai nostri dipendenti di comportarsi in modo non professionale e scortese. Saranno intrapresi provvedimenti appropriati e azioni correttive». Non si sa quali conseguenze dovrà affrontare ora il postino in questione, ma c'è in corso anche un'indagine della polizia, e si teme che a ricevere lo stesso trattamento di Pupa siano stati anche altri cani della zona.denunciare le «azioni criminali» e mettere in guardia tutti i suoi vicini.

fonte: lastampa