CURA DEL CANE Passeggini per cani: una moda ma anche un modo per passeggiate con cani con problemi a camminare


Passeggini per cani, come quelli per bambini, una moda iniziata negli USA, ma che sta iniziando a diffondersi anche in Europa per motivi che qualche volta hannoa che fare anche con la salute del cane.

 

Dalle quattro zampe alla quattro ruote: il nuovo «must have» per cani e gatti è il passeggino. Dopo tutine, biberon, collari e scarpine, la frontiera dello shopping per gli amici animali conquista un mercato fino ad adesso di dominio solo dei bambini. E infatti alla vista si tratta di trasportini molto simili a quelli utilizzati per i bebè: sono dotati di un manubrio, di un materassino all’interno, di una capote, di tre o quattro ruote a seconda delle esigenze. All’estero sono un accessorio di tendenza da alcuni anni, soprattutto in America dove è nata l’idea.  

 

In Italia «si sta ancora diffondendo - racconta Enrico, dipendente di un negozio di articoli per animali - e non ci sono molte vendite». Così a Torino i pochi seguaci al momento «persone di mezza età – continua Enrico – che in alcuni casi acquistano per esigenze mediche, altre per curiosità». Come è successo a Roberto, del quartiere San Paolo: «Ne ho visti in Olanda e l’anno scorso l’ho comprato, è perfetto per portare il mio cane e il mio gatto in vacanza, soprattutto nelle spiagge a loro vietate». Così a luglio il debutto: «Devo ammettere che la gente mi guardava incuriosita - sorride Roberto - ma non ho avuto modo di farne un gran uso. L’idea di stare rinchiusi in un recinto, anche se comodo e traforato, non piaceva ai miei animali. Per cui mi sono ritrovato a rivenderlo». E in pochi giorni di annuncio sul web, il passeggino di Roberto è andato a ruba.  

 

Da Saluzzo, in provincia di Cuneo, anche Emanuela si è lasciata conquistare: «All’inizio utilizzavo per i miei tre cani il passeggino che era stato dei miei figli. Poi l’ho comprato calibrato per il loro peso ed è una gran comodità per muoversi». La reazione di chi guarda è varia: «L’amore per gli animali non è uguale per tutti - continua Emanuela - alcuni penseranno che io sia strana». Si possono immaginare folle di madri inorridite alla vista di questa particolare «quattro ruote» ai giardinetti, dal quale fanno capolino un cane o un gatto al posto di un neonato.  

 

Ma ci sarà un motivo se sui motori di ricerca di Internet il suggerimento di «passeggini per cani» arriva prima di quelli per i bebè. Perché l’ultima moda per i pet nasconde una serie di vantaggi: per i cani la possibilità di uscire anche in caso di malattia, o anzianità. Per i gatti l’opportunità di curiosare in sicurezza. E in entrambi i casi, la libera circolazione in supermercati e luoghi che non ne consentirebbero l’accesso. Il mercato è al momento solo estero: le uniche aziende produttrici sono americane - come la «Just Pet Strollers» che dall’Alabama ha lanciato l’idea per la prima volta nel 2009 - e tedesche. Un optional con un costo dai 100 ai 450 euro, dipende dal modello: ce ne sono per camminate in montagna o su asfalto. Per l’amico a quattro zampe timido, e quindi dotato di tendine per assicurare la privacy. E infine l’ultima novità: il passeggino estraibile e compatibile con il suv.... 

 

lastampa.it