ALIMENTAZIONE Una dieta differenziata per i cani anziani


La dieta del cane varia a seconda delle età. Quando l’animale è un cucciolo va nutrito per favorirne una sana crescita e costituzione forte, quando invece il cane è in età matura il pasto va commisurato alla razza, alle sue dimensioni e allo stile di vita che si appresta a svolgere a seconda anche delle abitudini trasmesse dal padrone.

Quale cibi per i cani anziani
L’alimentazione del cane anziano deve essere commisurata alla diminuita efficienza del sistema digestivo e ad un minore fabbisogno energetico causato da un calo dell’attività fisica.
Possono insorgere complicazioni se non si rispettano le differenti peculiarità del cane che vive la sua vecchiaia.
Il pasto quindi deve essere meno calorico, soprattutto deve contenere meno grassi altrimenti si potrebbe verificare l’insorgenza dell’obesità. Inoltre i reni non vanno affaticati quindi anche le proteine dovrebbero essere meno presenti nella dieta del cane.
In direzione contraria per le vitamine che devono invece essere aumentate per fornire maggiore energia all'animale.

Una dieta per i cani anziani
Ad esempio, un pasto completo dovrebbe prevedere l’alternanza di: carni bianche, uova, fegato, cereali e crusca.