Immagine di testata di Zampa di Cane

 

ALIMENTAZIONE Dopo le feste attenzione agli "avanzi" dolci delle nostre tavole che fanno male a cani


A volte si tende a coccolarli troppo e uno degli sbagli più diffusi nell'alimentazione dei cani è pensare che le cose che piacciano a noi umani, vadano bene anche per i nostri cani.

Cenone e feste di capodanno piene di insidie per i cani e i gatti di casa, da tenere lontani soprattutto da panettone, spumante e avanzi. Alimenti della tradizione e decorazioni possono infatti mettere a rischio la salute degli animali domestici che magari cercano di condividere con i padroni i festeggiamenti con qualche bocconcino supplementare.

Gli alimenti che il cane può mangiare

Strappi alla regola vivamente sconsigliati dei veterinari, con il divieto assoluto per alcuni cibi presenti sulle tavole di questi giorni, tossici per gli animali, dalla cioccolata alle cipolle, dall’uva alle caramelle senza zucchero. «Chi ha un cane o un gatto ormai sa che la cioccolata è pericolosa per la presenza di teobromina, una sostanza tossica per gli animali perché la metabolizzano molto lentamente», spiega all’Adnkronos Salute Marco Melosi, presidente dell’Anmvi, l’Associazione nazionale veterinari italiani.

Per un cucciolo anche solo mezza tavoletta di cioccolato fondente può provocare danni gravissimi. «Altro alimento tossico conosciuto è la cipolla, presente in molte preparazioni, che può provocare nel cane un’anemia emolitica», aggiunge Melosi. «Ci sono però altri cibi, meno noti per i loro effetti negativi - sottolinea l’esperto - che però, se assunti in quantità importanti, possono essere pericolosi. Le caramelle e le gomme senza zucchero, ad esempio, che contengono xilitolo, sostanza che può causare un’ipoglicemia perché dà un’improvviso rilascio di insulina. Un problema soprattutto per i cuccioli, che sono più curiosi e cercano di tutto».

Il cane ed il suo rapporto con i dolci

Vietatissimo l’alcol, «anche quello contenuto nei dolciumi», assicura Melosi. No anche a «uva e uvetta, soprattutto per i cani. Se mangiati in quantità sono alimenti in grado di creare danni a livello renale o provocare vomito e diarrea».

Tossico per gli animali anche l’avocado, frutto esotico frequentemente utilizzato in questo periodo. «Sia la polpa che le foglie contengono una tossina pericolosa per cani e gatti», precisa Melosi. «I nostri animali - spiega il veterinario - oggi sono alimentati in maniera molto regolare e bilanciata, con crocchette e scatolette. Un cambio improvviso della dieta, in questi casi, è deleterio, come sono deleteri i fritti, gli umidi e tutti gli avanzi di cucina». I cuccioli, inoltre, vanno tenuti lontani dalle decorazioni, anche quelle naturali «le stelle di Natale in particolare, ma anche gli abeti naturali e il vischio: sono tossici se ingeriti o masticati», avverte.

lastampa.it