Immagine di testata di Zampa di Cane

 

NEWS Un Pub di Newcastle accoglie i cani con mený adatti a loro



Si parla tanto dei diritti degli animali ma spesso si sente di ingiustizie fatte nei loro confronti. Anche nel piccolo, è possibile rendere la vita del cane più facile, così come dei loro proprietari. Si parla anche di abbandono, ma non è facile riuscire a far entrare il cane nei locali pubblici. Fortunatamente esistono delle piccole realtà che fanno ben sperare in un cambiamento. (ndr)

I migliori amici dell’uomo, da alcuni giorni, vengono accolti come dei re in un frequentatissimo pub britannico di Newcastle. Gli inglesi che vivono con un amico a quattrozampe non dovranno rinunciare a portarlo con sé durante la classica tappa al pub dopo il lavoro. In un pub della città è previsto un menù speciale per cani, che comprende un’ottima birra accanto a pietanze appositamente dedicate a loro.

Si tratta di un preziosissimo passo in avanti rispetto agli standard che, anche nel nostro Paese, prevedono il più delle volte il divieto per i cani di fare il proprio ingresso in bar, ristoranti ed esercizi commerciali di vario genere. Insomma, spesso si è costretti a dover lasciare Fido fuori dal supermercato o nella nostra automobile, con tutti i rischi del caso, o a doverlo lasciare a casa da solo mentre svolgiamo le nostre commissioni.

L’iniziativa del pub britannico “The Brandling Villa” sembra essere molto apprezzata sia dagli ospiti che dai loro amici a quattrozampe. Nel menù dog-friendly sono presenti pietanze studiate appositamente per i cani, birra compresa, in modo che possano fare compagnia in tutto e per tutto ai loro padroni. La birra è a base di ingredienti tradizionali, come il malto, ma è completamente analcolica. La bevanda è contenuta all’interno di bottiglie con una speciale etichetta di riconoscimento, che vengono conservate nel frigorifero insieme a quelle destinate agli ospiti più abituali, destando la curiosità della maggior parte degli avventori del pub.

Per gli ospiti del pub, ordinare una birra per sé ed una per il proprio cane sembra essere diventata in poco tempo un’abitudine molto gradita e i cani stessi sembrano apprezzare. La loro birra può essere accompagnata da tipiche pietanze inglesi appositamente rivisitate per l’occasione, in modo che possano essere loro maggiormente gradite.
I padroni mostrano di gradire l’iniziativa e le aziende fiutano il business, se già ben due noti produttori hanno deciso di diventare anche dog-brewer. Il pub inglese non è tuttavia il primo a prendere iniziative di questo genere. Un altro esempio, sia pur diverso perché all’aperto, si trova in Belgio, Le Toutou bar. La moda dei pet al bar si diffonde a macchia d’olio anche in Giappone, dove l’ultimo inaugurato è stato il Calico bar. Qui però funziona un po’ al contrario: i clienti non portano i loro animali, ma pagano per prendere un tè in un ambiente in cui circolano molti gatti (assolutamente puliti e coccolati) con cui possono intrattenersi. Chissà se presto non ne spunti qualcuno anche in Italia! 


Google News Zampadicane.it SEGUICI ANCHE SU GOOGLE NEWS


Vedi anche:  newsdiritti degli animali