Immagine di testata di Zampa di Cane

 

COMPORTAMENTO DEL CANE Se il cane pigro e non vuole mai uscire di casa



 Per molti proprietari di cani può sembrare una cosa quasi assurda perché i loro cani non vedono l'ora di lanciarsi fuori casa ma è invece molto frequente che il cane sia pigro e non voglia quasi mai uscire di casa. Non è una cosa anomala.

 
Cosa fare se il cane non vuole uscire di casa?
 
Ogni cane è a se e sicuramente ha le sue “buone motivazioni” per non voler uscire ma è possibile adottare delle strategie generiche che possono aiutare i cani pigri o impauriti e anche i loro proprietari.
 
La prima cosa da cambiare è il vostro atteggiamento; spesso ci si arrende di fronte al cane pigro o impaurito e gli si lascia fare ciò che vuole ma questo non fa altro che ingrandire il problema e non lo risolve.
 
Bisogna stimolare il cane ad essere un cane e questo significa mettere in funzione quelle capacità e abitudini tipici del cane.
 
Per esempio il cane ha la necessità di annusare ciò che lo circonda e sappiamo bene per quale motivo il cane annusa.
 
Quindi se il cane pigro tende a non annusare molto, il consiglio è quello di stimolarlo magari giocando con lui a qualche gioco che metta in funzione il suo tartufo.
 
Per esempio un gioco è quello di nascondere un oggetto su cui avete strofinato un cibo che a lui piace. In questo modo il cane è stimolato ad usare l'olfatto.
 
Se il cane non vuole uscire perché ha paura di uscire dovrete fargli superare la cosa, ma come? 
 
Per esempio aprite la porta di casa e fate delle azioni proprio sulla soglia della casa in modo da fargli capire che non è pericoloso e che fuori dalla porta non c'è nulla di pericoloso. Potete mangiarvi qualcosa oppure sedetevi sulla soglia di casa ed attendete che il cane si avvicini e coccolatelo per rassicurarlo.
Si tratta di azioni da ripetere nel tempo e che non fanno miracoli immediati.
 
Un altro approccio, sempre relativo alla porta di casa e perfetto sia per la paura di uscire che per la pigrizia, è quello di fare avanti e indietro. Uscite dalla porta e rientrate, poi riuscite e vi fermate qualche secondo in più fuori dalla vista del cane e continuate così fino a che il cane si incuriosisce e probabilmente vi raggiungerà. Nel tempo potete allontanarvi un po' in modo che il cane vi segua.
 
Questi sono solo dei piccoli accorgimenti che potranno migliorare la situazione.

Leggi altri articoli sulla psicologia del cane e per rimanere sempre aggiornato sul mondo dei cani, iscriviti alla nostra Newsletter (trovi il form in tutte le pagine) oppure seguiti con whatsapp


Questo articolo è a titolo informativo. Per qualunque approfondimento rivolgiti ad un medico veterinario e/o ad un addestratore certificato.


Google News Zampadicane.it SEGUICI ANCHE SU GOOGLE NEWS