Immagine di testata di Zampa di Cane

 

SALUTE DEL CANE Accoppiamento tra cani, cosa fare se il cane Ť femmina o Ť maschio



 Prima di decidere di far accoppiare il cane è bene essere informati sui molti aspetti che circondano questa pratica, tra cui la parte di educazione, la parte sanitaria, quella igienica e ovviamente anche quella comportamentale.

La prima differenza da prendere in considerazione nel caso di accoppiamento tra cani è il sesso del vostro cane. 

Far accoppiare un cane femmina

Prima di fare accoppiare una femmina si deve attendere la sua maturità sessuale che varia a seconda della razza e della taglia ed oscilla tra il sesto ed il ventesimo mese di età del cane.

Abbiamo parlato di taglia del cane perché anche questa incide sul momento di maturità, infatti il cane di piccola taglia tende ad essere fertile in un tempo inferiore rispetto al cane di taglia grande.

Nella norma i cani femmina hanno 2 calori all'anno ma non è sempre così perchè la taglia ma anche l'alimentazione possono incidere.

Il primo consiglio è quello di far accoppiare il cane femmina dopo il secondo estro in modo da avere la certezza che l'animale sia perfettamente maturo per la riproduzione e soprattutto per portare avanti la gravidanza. Capita infatti che un cane giovane, al primo o al secondo estro, sia pronto per essere fecondato ma non pronto per portare avanti la gravidanza.

Per riconoscere se il cane sta per avere l'estro, basta vedere che nella fase antecedente, nel proestro, il cane apparirà nervoso e urinerà con una frequenza maggiore. Inoltre potrà avere delle leggere perdite di colore rosso e i genitali appariranno più gonfi.

In questo periodo, nel proestro, il cane femmina attrae i maschi ma non è pronta per l'accoppiamento.

Durante l'estro, invece, il cane è pronto. L'estro dura circa 8-10 giorni e si riconosce perché il cane avrà delle perdite di colore giallastro.

Il Diestro è invece la parte finale del calore ed il cane femmina non si vuole più accoppiare.

Quindi l'accoppiamento del cane femmina deve avvenire durante l'estro e va ricordato che gli spermatozoi hanno una vita di qualche giorno. Questo significa che il cane si può accoppiare e rimanere gravido nei giorni successivi.

Far accoppiare il cane maschio

Il cane maschio, a differenza della femmina, non va in calore ed è di conseguenza sempre ben disposto all'accoppiamento.

accoppiamento cani

Il cane maschio può essere fatto accoppiare a partire dall'ottavo-decimo mese di vita a seconda della taglia del cane. Il cane maschio, grazie alla sua capacità olfattiva, fiuta l'odore della femmina in calore e attua tutta una serie di comportamenti:

  • aumenta la salivazione e di conseguenza la bava
  • potrebbe fare degli ululati
  • durante le passeggiate tira il guinzaglio più del normale
  • potrebbe tentare di allontanarsi anche da casa

Bisogna fare attenzione a non confondere la maturità sessuale del maschio con i comportamenti che possono avere i cuccioli; tra i comportamenti più frequenti di un cucciolo c'è la monta che si presenta anche a poche settimane di vita.

Vediamo quali sono i riti che un maschio compie quando vuole accoppiarsi:

  • la prima cosa è che scodinzolerà intorno alla femmina e tenterà di annusare le parti intime
  • il cane gioca con la femmina 
  • successivamente a questi riti di corteggiamento, il maschio proverà l'avvicinamento cercando mettere la sua testa sulla schiena della femmina; questo serve al maschio per capire se la femmina acconsentirà all'accoppiamento
  • quando la femmina scosta la coda, dà il segnale al cane per l'accoppiamento

La monta è la fase finale dell'accoppiamento. Il pene del maschio, una volta dentro, si gonfia per fare in modo di non separarsi prima dell'eiaculazione, fase che dura circa 20 minuti.

Terminato l'accoppiamento con l'eiaculazione i cani non si separano subito ma necessitano di circa 10 minuti; non si devono mai separare perché potrebbero provare dolore


Google News Zampadicane.it SEGUICI ANCHE SU GOOGLE NEWS